Bassolino sindaco di Napoli e l’autorete di Ferrara a Torino

Domenica 5 dicembre 1993, quattordicesima giornata di Serie A. Parma, Sampdoria e Milan guidano la classifica con 19 punti davanti alle torinesi Juventus e Torino, rispettivamente seconda e terza con 17 e 16 punti.

A Napoli, come in gran parte dei comuni della penisola, i napoletani sono chiamati alle urne una seconda volta in appena due settimane per decidere, al ballottaggio, chi tra Antonio Bassolino e Alessandra Mussolini dovrà sedere a Palazzo San Giacomo al posto del democristiano Francesco Tagliamonte.

Del terzetto capolista vince solo il Milan che martedì vola in Giappone per la Coppa Intercontinentale, di Raducioiu al ventisettesimo il tap-in beffardo che batte l’ex Giovanni Galli. Non va oltre il pareggio nel derby della Lanterna la Sampdoria del duo tecnico Santarini-Eriksson, peggio capita al Parma di Nevio Scala che a Roma cambia albergo ma non abitudini e crolla con i giallorossi in astinenza di vittorie dal 26 settembre scorso. Bene l’Inter che batte 1 a 3 l’ultima della classe Lecce con la rete di Bergkamp e la doppietta del russo Shalimov. In coda vince solo la Reggiana 3 a 1 sul Cagliari, doppietta di Michele Padovano. Pareggiano Atalanta e Udinese rispettivamente contro Lazio e Foggia. Unica vittoria (4-0) larga di giornata quella della Cremonese sul malcapitato Piacenza, gloria personale per Luigi Turci che al quarantacinquesimo para un calcio di rigore a Marco Ferrante e stronca sul nascere il tentativo di rimonta degli emiliani. Vince infine, non senza polemiche, la Juventus sul Napoli 1 a 0 grazie all’autorete del difensore Ciro Ferrara, sfortunato a deviare con la spalla il forte tiro dell’altro difensore salernitano Andrea Fortunato. Classifica: Milan 21 e Sampdoria 20.

Sono le due di notte a Napoli, in Piazza Municipio, quando parte la festa per il nuovo sindaco: Bassolino supera Mussolini 55,6% a 44,4% e diventa primo cittadino. L’onda progressista ha vinto contro quella neofascista. La sinistra torna al governo dopo dieci anni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...