Quando è finito tutto, ero felice

Quando è finito tutto, ero felice. Per finito intendo finito finito eh, quando chiudi gli occhi e smetti di respirare e tutti piangono e ti infilano in una cassa e ti sotterrano e lì, davvero, finisce tutto. Cazzo, se finisce tutto. E io ero felice. E noi eravamo felici. Ma ci pensate? Se ne va … Continua a leggere Quando è finito tutto, ero felice

Dale Mulholland, cortina di ferro

La guerra fredda, confronto mondiale tra Stati Uniti e Unione Sovietica iniziato nel secondo dopoguerra, ha condizionato generazioni di tutto il mondo, soprattutto quelle dei paesi coinvolti. La fine delle ostilità viene convenzionalmente fatta coincidere con la caduta del muro di Berlino il 9 novembre 1989. Tre anni prima, Dale Mulholland [1], acerbo e discreto … Continua a leggere Dale Mulholland, cortina di ferro

«Sono quel che sono»

Sono un tipo semplice, perché mi sento un tipo semplice. Ma l’opinione pubblica mi ha voluto imporre il ruolo di “estroso” a tutti i costi. A forza di sentirmelo dire e di vederlo scrivere ho finito col crederci. Di me stesso sono contento. Non ho mai fatto nulla che adesso non rifarei. Son quel che … Continua a leggere «Sono quel che sono»

Il Che e Gesù

Mai sentito parlare di Gesù Cristo? Questo signore, duemila anni fa, è venuto sulla terra per dirci che gli uomini sono tutti uguali. E il Che cosa predicava? Che in ogni parte del mondo bisogna combattere l’ingiustizia. Il Che e Gesù sarebbero andati d’accordo, ma stà attento: io non sono comunista, per quanto sia fedele … Continua a leggere Il Che e Gesù